6h Terme della Sabine

6h Terme della Sabine

4 Settembre 2016 0 di Pasquale Nicolardi
FacebooktwitteryoutubevimeoinstagramflickrFacebooktwitteryoutubevimeoinstagramflickr

Terme di Cretone (RM), 4 settembre 2016

20160904_095006E’ la mia prima gara Endurance in solitaria, una competizione completamente diversa dalle Granfondo, dove mi sono sentito sempre a mio agio.
La giornata è molto calda, durante la gara si arriva anche a 38/40°, e faccio molta fatica ad adattarmi, inoltre con la partenza alle 10:00, tutto si complica.
Il tracciato non è lungo, ogni giro misura circa 4km, di cui 1km in un divertente sottobosco, e 3km, i più duri, dove si sviluppa tutto il dislivello, sotto il sole cocente. Sbaglio tutta la gestione della gara, e parto un pò più forte di quanto mi ero imposto, arrivando alla 4a ora già con i crampi che mi costringono a delle soste forzate per recuperare.
Oltre ad aver sbagliato l’approccio, ci si mette anche la sfortuna, a causa delle radici tagliate e con spuntoni che escono dal terreno, mi provocano 2 tagli sugli pneumatici, anteriore e posteriore, e anche qui mi costringono a soluzioni di fortuna.
Finalmente la gara finisce, ero esausto, e concludo in 8° posizione di Categoria, che poteva essere il 7° per soli 2 minuti, causata da una sosta forzata in quanto lo pneumatico anteriore di era sgonfiata eccessivamente, costringendomi a fermarmi per gonfiarla.
Dai, tutto sommato è andata, potevo far molto meglio, ma come prima esperienza non devo lamentarmi, l’esperienza mi sarà utile per la 24h MTB Roma MMXVI.

L’organizzazione è stata molto buona, il pacco gara conteneva un ingresso omaggio per un’accompagnatore alle piscine delle Terme e un parafango tipo Marsh Guard per il posteriore, sempre meglio delle solite borracce.
Il ristoro era ben fornito di frutta, acqua e sali minerali, un pò meno di ristoro solido. Il pasta party e le docce erano all’interno del centro delle Terme.

Il prossimo appuntamento sarà il 9 ottobre per la 6h degli Etruschi presso il complesso della Selva dei Pini a Pomezia, nell’incantevole scenario del Parco della Sughereta. Tracciato che conosco molto bene, molto tecnico e duro per il sostanzioso dislivello.

6htermesabine_09 6htermesabine_01 6htermesabine_02 6htermesabine_03 6htermesabine_04 6htermesabine_05 6htermesabine_06 6htermesabine_07 6htermesabine_08

FacebooktwittermailFacebooktwittermail